Il 23 e 24 novembre a Napoli, il 30 novembre e 1° dicembre a Milano. Sono queste le date dell'edizione 2019 di Re Panettone, la manifestazione dedicata al lievitato da ricorrenza più apprezzato e simbolo della nostra tradizione pasticciera. Per Napoli sarà la quinta edizione, mentre la manifestazione milanese è alla dodicesima.

Esposizione, assaggi e mercato per tutti

Il panettone si presenterà in tante varianti, espressione della creatività e dell’esperienza dei pasticcieri provenienti da tutta Italia. Esposizione, tasting e mercato aperto a tutti sia a Napoli che a Milano: è la formula collaudata della due giorni di Re Panettone, con spazio anche a show cooking, premi ed incontri.

Vini e panettone a Napoli

A Napoli la kermesse sarà allestita nei saloni del Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele, storico cinque stelle, icona di accoglienza a Napoli da fine '800. Accanto alle ricette tradizionali, le varianti creative concorreranno al Premio Re PanettoneNapoli. Il riconoscimento viene assegnato da una giuria di esperti con tasting alla cieca e premia il miglior panettone innovativo. Spazio anche al binomio vini e panettone con il banco di assaggi curato dall’Associazione Italiana Sommelier - delegazione di Napoli, e da Wine&Thecity in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio che sarà protagonista con i propri vini – passiti, spumanti e vini dolci-  anche dei laboratori di degustazione guidati a numero chiuso.

In cinquanta portano i loro panettoni artigianali a Milano

Re Panettone NA 2017 Sabato-DSC01818
Panettoni in bella mostra alla manifestazione di Napoli, quest'anno alla quinta edizione

A Milano gli oltre 50 pasticcieri provenienti da tutta Italia si ritroveranno negli spazi del MIND, Milano Innovation District, nell'area che ha ospitato Expo 2015. LA fiera è stata riconosciuta Fiera nazionale dalla Regione Lombardia, con la qualifica di “Mostra mercato”. Anche qui si attende un buon risultato di pubblico, mentre la selezione dei panettoni presenti in fiera è molto attenta. Solo dolci realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti, e senza "scorciatoie" produttive. Già da due anni Re Panettone ha istituito la Certificazione Re Panettone (un bollo con ologramma) che attesta, mediante controlli scientifici, freschezza, naturalità e artigianalità del prodotto.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here