Si chiama Match Ball ed è un dessert dedicato al tennis. Preparato in 800 pezzi in occasione degli Internazionali BNL d'Italia - il torneo che si sta svolgendo a Roma in questi giorni - dal pasticcere Federico Prodon, ha le sembianze di una palla da tennis appoggiata su un piccolo campo in terra rossa.

MATCH BALL- SEZIONE INTERNA
Match Ball ha un cuore di fragole della Basilicata che si decongela a temperatura di servizio

Glassa gialla nebulizzata, cuore di limone e fragola e biscotto "terra rossa"

Il cuore del dolce ideato dall'ex concorrente di Bake Off Italia è un cremoso al profumo di limone. Al centro la fragola, lavorata con la pectina per mantenere la cremosità, assicurando l'effetto gocciolina all’apertura. La glassa gialla è preparata con cioccolato bianco e nebulizzata con il compressore per ricreare il tipico effetto della pallina da tennis. Il biscotto che replica il campo da tennis garantisce la nota croccante.

«Basta investire sulle nostre materie prime»

«Non mi sono inventato niente», spiega a dolcegiornale.it Federico, ex broker assicurativo convertito alla pasticceria, terzo classificato a Bake Off Italia nel 2014. «Credo solo nelle materie prime. Ne abbiamo di livello impareggiabile in Italia, così ho voluto valorizzare le fragole Candonga della Basilicata e i limoni Costa d’Amalfi IGP». 

FEDERICO PRODON E MATCH BALL
Il pasticcere Federico Prodon posa con la sua creazione, Match Ball

Lo stampo di Oldani e l'effetto "match point", con la pallina che si ovalizza

L'idea di un signature dessert per gli Internazionali di tennis è nata dall'amore per questo sport. «Da anni, da romano amante del tennis, pensavo a questa idea, un dolce che potesse simboleggiare la manifestazione. A novembre ho potuto presentare il progetto direttamente al Coni ed è piaciuto. Ora, con mia grande soddisfazione, è in carta al ristorante». Per prepararlo Federico ha utilizzato uno stampo particolare, che ricrea la pallina da tennis: «Lo aveva già usato Davide Oldani nel 2016 per creare un piatto salato. Io ho iniziato a lavorare per cercare l'equilibrio di questo dolce. Il match ball è il "colpo vincente", la palla che ti fa vincere la partita. Io l'ho riprodotta a contatto con il campo e ho usato poca gelatina per la parte esterna: in questo modo la mousse che abbraccia la pallina di frutta, quando questa si decongela a temperatura di servizio, si ovalizza. L'effetto finale è di una pallina leggermente schiacciata contro il campo, proprio come fa una palla da tennis vera quando colpisce il suolo. E all'assaggio il dolce risulta cremoso, fruttato, fresco, senza gommosità».

In futuro l'e-commerce e un dolce tennistico per Torino

Prodon oggi fa il consulente per diverse aziende dolciarie, lavora nel laboratorio di High Quality Food di Simone Cozzi - che serve ristoranti e privati con prodotti di alto livello - e progetta una sua linea di torte, firmate Prodon e distribuite solo con l'e-commerce. «Non mi interessa vincolarmi a un unto vendita, e non sulla piazza di Roma che non è sufficientemente ricettiva in questo senso». Il prossimo sogno è inventarsi un dolce che valorizzi le materie prime del Piemonte per le Atp Finals, visto che la città ospiterà dal 2021 al 2025il prestigioso torneo che conclude la stagione tennistica. «Come sarà? Naturalmente con nocciole e cioccolato!».

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here