Qualche settimana fa abbiamo raccontato come un approccio più lucido all'allestimento della vertrina faccia bene al business. Non è solo la vetrina in sé a fare da cornice al prodotto, ma un sistema di comunicazione integrato che comprende anche gli elementi di arredo del locale e le scelte architettoniche.

Simona Marzoli è una esperta di architettura d’interni presso l’Istituto Europeo di Design di Milano e si occupa di ricerca di trend, colori, materiali, finiture per progetti di interior design per alberghi, ristoranti, stand fieristici e bar. Ha sviluppato diversi progetti in Italia e all’estero e ci accompagna in un mini viaggio tra le eccellenze nella costruzioni di spazi commerciali di grande impatto comunicativo. «Oggi si è sempre più orientati a far vivere un'esperienza al consumatore. Quindi, oltre al prodotto, è molto importante lavorare sulla cornice che lo racchiude, sullo spazio, sulle esperienze e sui servizi offerti. Entrare in un negozio, di qualsiasi dimensione, dovrebbe essere l'equivalente dell’immergersi in un mondo. Ognuno attraverso lo spazio, i colori, i materiali e le finiture comunica l'anima del brand – anche quelli artigianali e locali - e racconta se stesso».

Marchesi
Marchesi - foto Baciocchi e associati
Marchesi, Milano

Una tendenza è quella di far percepire la storia con elementi visivi che rimandano ad un'altra epoca. Ne è un esempio molto concreto la pasticceria Marchesi dopo il connubio con Prada che, attraverso i nuovi punti vendita, crea un richiamo molto diretto alla storica pasticceria Marchesi in corso Magenta. La sagoma dei banchi espositivi è proprio quella del Marchesi originale, i barattoli con le caramelle diventano un elemento scenografico e di rimando visivo e diretto alla sua storia.

Les Bebes Cupcakery
Les Bebes Cupcakery - foto Kevin Wu per J.C. Architecture
Les Bébés Cupcakery, Taipei

Un'altra tendenza è quella di far diventare il prodotto di pasticceria protagonista dello spazio. Magari incorniciandolo esattamente come succede per la gioielleria. Il prodotto viene tolto dall'esposizione "massiva" e portato ad essere un elemento unico, attorno al quale si muove l'interesse dei passanti e degli acquirenti. Les Bébés ha costruito lo spazio attorno al prodotto, sia per quanto riguarda la vetrina sia per l'interno.

Lolita Patisserie
Lolita Patisserie - foto Triiije design
Lolita Café & Patisserie, Ljubljana

L'atmosfera è fondamentale, le scelte progettuali possono essere molteplici e valide nel far sentire il consumatore a proprio agio, coccolato, rendendolo consapevole dell'acquisto di qualità, facendogli apprezzare il prodotto. Gli spazi, anche quelli più piccoli, ritagliano zone "living" dove sia possibile assaporare in tranquillità. In mancanza di spazio, ma anche per scelta, si sacrifica la vetrina facendola diventare piccolo salotto e punto "permeabile" e di contaminazione tra interno ed esterno, come in questo caso.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here