Eccolo qui, l'inconfondibile mood Marchesi nella nuovissima location londinese annunciata qualche mese fa. La rinomata pasticceria milanese, rilevata nel 2014 dal gruppo Prada, ha aperto dunque il primo punto vendita fuori dai confini del capoluogo lombardo. Una pasticceria collocata in un punto di assoluto prestigio, visto che siamo al numero 117 di Mount Street, nel quartiere Mayfair, cuore della Londra modaiola a nord di Buckingham Palace e poco distante da Hyde Park. Tutto attorno gallerie d'arte, ambasciate, boutique d'alta moda, locali e ristoranti raffinati.

L'ispirazione è presa dal negozio storico di Milano

Lo spazio conta 70 mq, alle pareti sono state mantenute le decorazioni originali e le eredità delle attività che si svolgevano in precedenza nell’edificio. L’intervento di ristrutturazione e arredo restituisce l’atmosfera dello storico negozio di Santa Maria alla Porta a Milano. Preziosi arredi in legno di ciliegio, ispirati a quelli presenti nei due negozi milanesi di Via Monte Napoleone e di Galleria Vittorio Emanuele II, accanto ad elementi in legno originali, come la parete divisoria visibile nella stanza di ingresso. I pavimenti, in marmo nero e venato giallo Siena, così come il soffitto originario a doghe in legno, sono accostati a lampade a lanterna, con un sofisticato effetto visivo.

Il tè si degusta nella saletta posteriore

La saletta dedicata alla degustazione del tè è nella parte posteriore del negozio. L'offerta prevede una varietà per ogni momento della giornata: colazione, pranzo, aperitivo serale. Il menu, creato appositamente per la nuova pasticceria, è servito su porcellane Rosenthal, con posate in argento Sambonet.

Non potevano mancare i bonbon

«Per quasi due secoli», si legge nella nota diffusa dalla pasticceria, «Marchesi si è contraddistinto nella creazione di alta pasticceria secondo antiche ricette, soffici croissant e cioccolateria. A questa tradizionale offerta di pasticceria italiana, nel negozio di Londra, si affianca un’ampia selezione di caramelle, bonbon, cioccolatini, praline e dolci, incorniciati dall’elegante mobilio in legno di ciliegio e da maioliche originali restaurate».

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here