Cercasi architetti e imprenditori in Italia e nel mondo che vogliano confrontare le loro creazioni. Parliamo di locali, pizzerie o panetterie, progettati, realizzati e in attività, pensati per valorizzare l’innovazione nell’ideazione, progettazione e realizzazione di spazi per la vendita di pane e pizza. I fortunati che saliranno sul podio del Concorso Internazionale Storie di Farina e del Concorso Internazionale Le 5 Stagioni si spartiranno un montepremi complessivo di 15mila euro.

I due concorsi, dei quali si può consultare il regolamento sui rispettivi siti incluse le modalità di partecipazione e la documentazione richiesta per mostrare il progetto realizzato, sono organizzati da Agugiaro & Figna Molini SpA con la linea di farina per pizza “Le 5 Stagioni” e la linea di farina per panificazione “Storie di Farina” in collaborazione con ARD&NT Institute (Politecnico di Milano e Accademia di Belle Arti di Brera). Sono aperti ad architetti, aziende contract e imprenditori italiani e stranieri, e si concludono nel settembre 2018. La premiazione finale avverrà a Sigep 2019. 

L'idea è quella di premiare chi innova sotto il profilo del layout di negozio, oltre che di prodotto. «Attraverso questi nuovi concorsi», spiega Giorgio Agugiaro, presidente di Agugiaro & Figna Molini SpA , «vogliamo offrire ai progettisti e agli imprenditori uno stimolo e un momento di confronto sul respiro internazionale di questi prodotti e degli spazi, sulle loro potenzialità come motore di crescita e sul loro futuro possibile in un mondo che cambia velocemente».

La giuria sarà composta da cinque membri: il presidente Arturo Dell’Acqua Bellavitis (Politecnico di Milano e Presidente Fondazione Triennale Design Museum), Davide Paolini (Il Gastronauta, scrittore e giornalista per Sole 24 Ore e Radio 24), Roberto Capello (Presidente FIPPA, Federazione Italiana Panificatori Pasticceri Affini) e Nicola R.Ticozzi (Corsi HoReCa Workshop – Architettura & Marketing, coordinatore Milano Business School).

«Vediamo da diversi anni», conclude Agugiaro, «ormai ovunque, che l’eccellenza non può più limitarsi al prodotto, e che l’estetica e le caratteristiche d’innovazione dello spazio, giocano un ruolo crescente e fondamentale per il successo di un locale o di un punto vendita e, in prospettiva per la crescita dell’intero settore».

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here