Espansione in Cina e in tutta l'Asia: questo il senso dell'accordo firmato da FF, la società che distribuisce gelati siciliani su stecco con il marchio Stecco Natura Gelaterie, con una società denominata Icy Matters. L'obiettivo è portare il marchio in diversi punti vendita a Hong Kong, in Cina, a Macao e a Taiwan.

Alta qualità, tradizione siciliana

«È sorprendente come una (relativamente) piccola startup siciliana si sia rapidamente affermata sul mercato europeo, riuscendo anche a suscitare l’interesse commerciale di una grande società cinese con base ad Hong Kong». Lo ha detto in una nota Andrea Morante, socio di riferimento di FF assieme ai due fondatori Cristian Ielo e Massimo Mirabella. «È una svolta storica per la giovane azienda siciliana riconosciuta come "first mover" nel segmento del mercato dei gelati su stecco di alta qualità. Alla base di tutto non c’è una tecnologia all’avanguardia, ma un prodotto tradizionale fantastico e tutto italiano».

Un mercato vivace e attraente

Quello cinese è un mercato sempre più interessante per il mondo gelato. Numeri sicuri non ci sono ancora, ma di certo i consumi nel Paese sono evoluti e stanno cominciando ad accogliere con decisione anche questo tipo di prodotti. La giovane classe media è influenzata dagli stili di consumo occidentali, molto più di quanto non accadesse alle generazioni precedenti. Secondo uno studio mostrato a Sigep 2016, i consumatori cinesi si abitueranno sempre di più al gelato, anche nelle zone rurali. Non solo: richiederanno novità di prodotto (nuovi gusti, nuovi ingredienti) ed esperienze di consumo evolute nei prossimi anni.

Un gruppo strutturato

Da qui l'idea di legarsi a un gruppo "spallato" per sviluppare il business dei gelati su stecco di alta qualità, con ingredienti naturali, primi di aromi o coloranti, sia in versione sorbetto alla frutta sia in gusti crema. Icy Matters, il partner che accompagnerà Stecco Natura nella campagna asiatica, è controllata da Shun Tak Holdings Limited. Si tratta di un gruppo quotato ad Hong Kong con attività nel settore dei trasporti, dell’immobiliare e dell’ospitalità. Opera su tutto il territorio cinese ed in espansione anche in altre regioni dell’Asia. Fondato nel 1972 dall'imprenditore cinese Stanley Ho, nel 2017 ha registrato ricavi per 6,3 miliardi di dollari di Hong Kong (700 milioni di euro circa).

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here