L'appuntamento è per il 10 giugno, ed è di quelli gustosi. Per la prima volta l'Italia ospiterà una tappa della Coppa del mondo di pasticceria, la blasonata gara fra pasticceri la cui finale si svolgerà a Parigi nel 2019. Per la precisione: in occasione del Gourmet Expoforum, l’Oval Lingotto ospiterà la European Pastry Cup. Si tratta della selezione europea della gloriosa competizione di pasticceria fondata a Lione nel 1989 dal maestro pasticciere Gabriel Paillasson.

Parigi, Ginevra e ora Torino

La formula con una finale "vecchio continente" ha debuttato a Parigi nel 2012. Per due edizioni è stata ospitata a Ginevra, mentre quest'anno Torino è la città scelta per il round europeo. A sottolineare la portata dell'evento c'è la sede che farà da teatro per la competizione: nella storia della Coupe du Monde de la Pâtisserie, l’Oval Lingotto, con una capacità di 1300 spettatori, sarà il più grande spazio dove si sia mai realizzata la competizione.

Le nazioni in gara

Città del Messico per la Copa Maya, Singapore per l’Asian Pastry Club, Marrakech per l’African Cup: queste le città che ospitano le competizioni negli altri continenti coinvolti. Va da se che la Coppa Europa resta la gara più attesa. Una giornata di competizione, dalle 10 alle 17, durante la quale si affronteranno 8 squadre nazionali. Si tratta di Belgio, Turchia, Svezia, Russia, Polonia, Svizzera, Bulgaria e Israele. L'Italia? Dritta in finale, in virtù della vittoria conseguita nel 2015 dal dream team Fabrizio Donatone, Emanuele Forcone, Francesco Boccia.

La vittoria della squadra italiana nel 2015
La sfida: 5 ore per 10 dessert (più uno), poi le sculture

Ecco come si svolgerà la gara: le 8 squadre avranno a disposizione 5 ore per realizzare un entremet alla frutta e 10 dessert al piatto. Ogni squadra composta da 2 candidati dovrà poi realizzare una scultura di zucchero e una di cioccolato. La giuria sceglierà le tre squadre che si collocheranno sul podio, qualificandosi per Lione. Il 27 e 28 gennaio 2019 si affronteranno, appunto, 3 squadre per ogni selezione continentale, la Top 5 composta da Italia, Giappone, Stati Uniti, Corea del Sud e Regno Unito ed eventuali wild card.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here