Prende il via l’ottava edizione della kermesse Gelato Festival Europa, un evento itinerante che mette a confronto i migliori gelatieri italiani e stranieri, con tappe nelle città di Firenze, Roma, Milano, Torino, per spostarsi poi a Londra, Berlino, Varsavia e Vienna.

La tappa inaugurale si terrà a Firenze (20-22 aprile, piazzale Michelangelo), quando 16 tra i migliori gelatieri porteranno in assaggio un tipo di gelato a propria scelta. Una manifestazione che, in ogni tappa, si svilupperà fra assaggi, iniziative a tema e laboratori didattici allestiti nelle piazze più suggestive, con il supporto di tre grandi food truck da 13 metri, incluso il “Buontalenti” che rappresenta il più grande laboratorio mobile di produzione di gelato al mondo (biglietto di ingresso 10 euro, che dà diritto all’assaggio di tutti i gelati in gara, info sul sito della manifestazione).

Dopo l’Italia, da giugno il Gelato Festival si sposterà all’estero, in partnership con il gruppo McArthurGlen, i cui outlet ospiteranno alcune le tappe al McArthurGlen outlet di Berlino (1-2 giugno), a Varsavia (9-10 giugno), a Covent Garden a Londra (23-24 giugno) e per finire al McArthurGlen outlet di Parndorf (Vienna) il 6 e 7 luglio. Il programma continentale culminerà con la All Star a Firenze (14-16 settembre), la gara dei campioni, che riunisce e mette a confronto su un unico palco tutti i vincitori del Gelato Festival dal 2010 ad oggi, prima di varcare l’Atlantico per l’edizione americana, in 8 tappe tra la West Coast e – per la prima volta – la East Coast.

La tappa d’esordio del Gelato Festival 2018 segna anche il primo appuntamento pubblico dei Gelato Festival World Masters 2021, la sfida per i migliori gelatieri artigianali del pianeta, un percorso con centinaia di prove in quattro anni su cinque continenti, con giurie tecniche e popolari per aggiudicarsi il titolo di campione mondiale. I primi 8 classificati di ciascuna tappa del Gelato Festival Europa 2018 conquisteranno il diritto a proseguire nella sfida verso la finale.

Non si tratta solo del principale torneo individuale internazionale di categoria, ma di un progetto di posizionamento strategico del gelato artigianale e di tutta la filiera, con l’obiettivo di coinvolgere nella sfida 5.000 chef gelatieri da tutto il mondo e generare un +15% di indotto per il settore, con un media value globale per il made in Italy stimato in 50 milioni di euro.

Marina Bellati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here