Gli esami non finiscono mai. Così anche i pasticceri Maurizio Santin, Silvia Federica Boldetti, Giambattista Montanari e Sebastiano Caridi si sono cimentati nelle prove di esame per entrare a far parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Prove che si sono svolte a fine febbraio, durante le giornate dell’ultimo Simposio tenuto in Cast Alimenti (Bs) e brillantemente superate, sotto la supervisione del presidente Ampi Gino Fabbri e di altri noti professionisti e accademici quali Paolo Sacchetti, Luca Mannori, Alessandro Dalmasso, Maurizio Colenghi, Alessandro Servida.

Conosciamoli meglio

Maurizio “Black” Santin, “figlio d’arte” (i suoi genitori erano i titolari della stellata Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugangano) da tempo si è votato alla pasticceria ed è un personaggio noto nel mondo dei programmi televisivi (tra cui Gambero Rosso Channel), oltre che essere consulente e docente di corsi professionali e per amatori. Silvia Federica Boldetti, libera professionista e consulente, è stata nel 2016 la vincintrice del trofeo Pastry Queen e oggi è la prima pasticcera “in rosa” a entrare in Accademia.
Giambattista Montanari, vanta quasi 40 anni di militanza in pasticceria ed è docente e consulente di aziende, oltre che autore di manuali professionali sulla pasta lievitata, sua indubbia specializzazione.
Dal canto suo Sebastiano Caridi, trentenne che ha iniziato da adolescente nella pasticceria paterna, ha portato a casa la vittoria alla seconda edizione del talent Il più grande pasticcere e, spinto da questo successo, nel 2016 ha aperto la sua pasticceria-caffetteria a Faenza.

Marina Bellati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here