Quanto è difficile fare corretta informazione in campo alimentare! I consumatori sono alla mercé di notizie parziali e informazioni approssimative, di siti inattendibili e falsi miti che si tramandano non più (solo) oralmente, ma anche attraverso i social. Così spuntano iniziative per diffondere conoscenza "buona", basata su solide fondamenta scientifiche (su tutte, quella dell'Istituto superiore di sanità in materia di alimentazione, che smonta una per una una lunga serie di bufale).

Un portale verticale sull'ingrediente lievito

Uno degli ingredienti spesso caricati di negatività è il lievito. Proprio per questo Assitol ha lanciato un portale che si chiama (appunto) welovelievito. L'intenzione della Associazione italiana dell'industria olearia è quella di sfatare tutti i falsi miti e promuovere una corretta informazione su un ingrediente che è da sempre parte della tradizione e delle abitudini alimentari italiane, ma che spesso finisce... nei guai.

Responsabilità da accertare

A questo alimento vengono attribuite responsabilità diverse, come il gonfiore addominale e la cattiva digestione. «Sono in pochi», scrive Assitol in una nota, «a sapere che il lievito è un vero e proprio superfood: una fonte inaspettata di benefici per il nostro corpo, del tutto naturale, e senza la quale non esisterebbero alcuni dei cibi che popolano quotidianamente la nostra tavola, come il pane, il vino e la birra».

Approfondimenti e falsi miti smontati

L'iniziativa è nata dalla collaborazione tra Assitol e Fondazione italiana di educazione alimentare. Sul portale si trovano articoli e approfondimenti sul lievito, dedicati a raccontare la storia di questo alimento, a definirne la natura e le proprietà benefiche. "Come riconoscere la pizza buona?" è una sezione che spiega tutto quello che c’è da sapere sull’utilizzo del lievito nell’impasto della pizza e sfata alcuni miti legati alle intolleranze alimentari; "Buono come il pane" esplora l’azione del lievito sul pane e come contribuisce alla sua fragranz. Infine, "Si coltiva, non si fa" presenta il lievito in quanto organismo vivente, del tutto naturale.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here