Alce Nero è un brand da sempre sinonimo di biologico. Dagli anni '70 (per la precisione dal 1978) l'azienda di San Lazzaro di Savena (BO) si dedica alla produzione con materie prime da campagne libere da erbicidi e pesticidi, un’agricoltura di tradizioni e di rigorosi disciplinari che il biologico impone. Più di 300 referenze sul mercato consumer, ma ora è stata sviluppata una gamma di prodotti dedicati al canale fuori casa.

Bevande d'orzo, creme fredde, smoothies e infusi, snack dolci e salati

Sono bevande d’orzo, caffè al ginseng, creme fredde, tè, tisane e infusi per la colazione o per la pausa caffè. Poi, bevande vegetali, smoothies di frutta per un break sano. La gamma si completa con gli snack salati e dolci, e con le caramelle. Ancora, succhi e puree di frutta in doypack.

«La ripresa passa per una migliore selezione»

Passato il periodo delle restrizioni e delle chiusure dei locali, Alce Nero sta iniziando a presentare i suoi prodotti in queste settimane. Il progetto è di promuovere il biologico quale opportunità di sviluppo per il segmento della pasticceria e della caffetteria. Sostiene Francesco Romano, responsabile del progetto: «L'obiettivo è quello di portare il biologico all’interno dei bar con un assortimento tale da poter coprire i diversi momenti di consumo. Si tratta di prodotti realizzati con la massima attenzione nella scelta degli ingredienti, nell’apporto calorico e nel contenuto di grassi, che ci permetterà di elevare la qualità di quelli già presenti. Sono fermamente convinto che, adesso più di prima, non è necessario inventare nuovi consumi ma migliorare quelli esistenti. Nel periodo storico che il settore sta vivendo, ancor di più l’attenzione dei consumatori va verso la qualità dei prodotti consumati nel “fuori casa” e la ripresa dei locali passa inevitabilmente attraverso una maggiore selezione dei prodotti. Il nostro intento è introdurre nei bar un marchio storico, e sinonimo di affidabilità».

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here