Anche Pasticceria Martesana punta sul gelato per l'offerta estiva, e lo fa con due idee in "tiratura limitata". La rinomata pasticceria del maestro Ampi Vincenzo Santoro, a Milano, propone il gelato in stecchi e in bicchierini. Delle mono dosi di gelato artigianale per tutti i palati.

Stecchi e bicchierini in sei gusti

Gli stecchi di gelato sono piccoli stecchi di gelato artigianale realizzati e decorati completamente a mano uno per uno, disponibili in sei gusti: pistacchio, nocciola, cioccolato, mango (con copertura al gusto yuzu), fragola e lampone. Sono venduti a 2,50 € al pezzo. I bicchierini di gelato sono sempre delle mono dosi, stavolta non servite su stecco ma in versione bicchiere. Anche qui, sei gusti: mango e sciroppo di lamponi, coppa panna e fragola, coppa alla nocciola, coppa al pistacchio, sorbetto al limone, coppa cioccolato, crema e amarene. Sono venduti a 3,80 €.

Poca aria, tanta tenuta

I gelati, realizzati a mano e con una bassissima percentuale di aria, vengono prodotti in pochi chili al giorno e sono quasi una limited edition. Sono in vendita delle tre pasticcerie milanesi di Martesana, in Paolo Sarpi, in via Cagliero e in Piazza Sant’Agostino.

gelato monodose pasticceria martesana santoro
Il maestro Ampi Vincenzo Santoro, titolare di Pasticceria Martesana

Un volto storico della pasticceria

La pasticceria artigianale, fondata nel 1966, è gestita ancora oggi dal fondatore, il maestro Ampi Vincenzo Santoro, insieme ai figli Valeria, Manuela e Gabriele. Famosa per dolci, mignon, lievitati, torte, torte monumentali e per la vasta gamma di salato (sandwich, panini, pizzette, toast e brioches), conta una cinquantina di collaboratori se si considerano tutti e tre i punti vendita. In primavera Alessandro Comaschi, fratello del campione del mondo del cioccolato Davide, ha lasciato dopo tanti anni il ruolo di responsabile di produzione in Pasticceria Martesana per diventare culinary advisor della multinazionale di prodotti lattiero-caseari Debic. La pasticceria si è riorganizzata e le idee particolari non mancano, a quanto pare.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here