Con sei gusti speciali, il Gelato Festival festeggia i 200 anni del consolato americano a Firenze. Nella sua tappa fiorentina, il 6 e 7 aprile, la manifestazione dedicata al gelato artigianale vedrà protagonisti sei gusti ispirati agli Stati Uniti e alla loro storia. Saranno proposti da altrettante gelaterie fiorentine.

Un concorso per promuovere la creatività

Si tratta di Badiani, Caminia, Dona Malina, Edoardo, Sangelato e Sorbettiera: i sei locali hanno accettato di partecipare a un concorso, il cui vincitore farà degustare il suo gelato nel corso della cerimonia inaugurale della manifestazione, che si terrà sabato 6 aprile dalle ore 11 al piazzale Michelangelo. Una giuria di esperti, in questi giorni precedenti il weekend del Gelato Festival, sta assaggiando le creazioni dei maestri gelatieri. Ma per tutto il weekend si potranno assaggiare tutti i gusti celebrativi del bicentenario del consolato Usa.

Ingredienti, bandiera e cultura pop

Si tratta di gelati ispirati ai colori della bandiera americana (con le celebri strisce bianche e rosse e il blu "stellato"), oppure agli ingredienti più tipici della cucina a stelle e strisce o momenti particolare della sua storia o della cultura pop made in Usa. C’è il gusto ispirato alla celebre "apple pie", la torta di mele, e quello che richiama l'indipendenza del 1776, oppure quello che si rifà al film American Beauty o i gusti che puntano su cheesecake o burro di arachidi.

Ecco alcuni dei gusti proposti dalle gelaterie che partecipano al contest.

In sedici da tutta Italia: sfida al miglior gusto

Quella di Firenze è la tappa inaugurale del tour 2019 del Gelato Festival. In piazzale Michelangelo saranno presenti 16 gelatieri artigiani provenienti da tutta Itali, alla ricerca del miglior gusto. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Firenze ED è organizzata in collaborazione con i partner strategici Carpigiani e Sigep.

Le prossime tappe

La manifestazione rappresenta la decima edizione di un tour che le settimane successive toccherà Roma a Villa Borghese (13-14 aprile), Torino in piazza Vittorio Veneto (27-28 aprile) e Milano in piazza Castello (4-5 maggio). Poi, all'estero: prima tappa Berlino.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here