C'è una bella differenza tra un gelato senza latte e derivati animali come lo intendiamo comunemente (un sorbetto alla frutta, o un gelato fatto con latte di soia o di mandorla) e il gelato "animal free" che è andato sold out in pochi giorni sul sito di una startup della Silicon Valley. Perché quel gelato non usa proteine alternative a quelle del latte: ne usa di identiche. Solo che non hanno origine da una mucca.

Nessun animale è stato sfruttato per creare questo gelato

Ripartiamo con ordine. Ryan Pandya e Perumal Gandhi ci lavorano dal 2014, la loro azienda si chiama Perfect Day. Il loro obiettivo è ricreare prodotti lattiero-caseari (soprattutto formaggi, da pochi giorni anche gelato) senza "coinvolgere" derivati animali. Senza latte, ma usando caseina e siero di latte identici a quelli che provengono da una mucca. Solo che questi arrivano da un laboratorio, dove si inserisce il DNA del latte tradizionale in una microflora batterica che, attraverso la fermentazione, trasforma zucchero di origine vegetale in proteine identiche nutrizionalmente a quelle del latte vaccino.

Perfect Day ha sviluppato tre gusti di questo gelato molto speciale: cioccolato al latte, vaniglia e caramello salato e il vaniglia e mora che vedete nella foto di apertura.

Più sostenibili, meno aggressivi con madre natura

Con questo sistema yogurt, formaggi e, appunto, gelato, vengono prodotti - sostengono a Perfect Day - in modo sostenibile, utilizzando meno acqua, energia e suolo, e con meno emissioni di gas serra. Significa anche che sono prodotti senza crudeltà verso gli animali o allevamenti industriali. Niente lattosio, niente colesterolo.

Il futuro dei prodotti lattiero-caseari è già oggi

Non è poi così strano pensare che si possano usare dei microorganismi per produrre cibo. Dopo tutto lo facciamo già ampiamente con pane e birra (e per molti medicinali). E Perfect Day non è nemmeno l'unica start up che sta studiando prodotti lattiero caseari come questi. Del resto ve lo avevamo detto: questo è il prossimo fronte su cui l'innovazione si farà strada nel prossimo futuro.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here