Il progetto Stracciatella il gelato di Bergamo è entrato nella fase operativa: è stato infatti consegnato ai titolari delle 60 gelaterie orobiche aderenti il disciplinare di produzione e il kit promozionale studiato per mettere in evidenza l'offerta della specialità bergamasca a base di fiordilatte e cioccolato.

Una vetrofania, un segnagusto, 500 cartoline  e la locandina della “Stracciatella il gelato di Bergamo” sono gli oggetti contenuti nel kit promozionale che potranno esporre i gelatai che hanno aderito al disciplinare, volto a valorizzare il gusto inventato nel 1961 del gelataio Enrico Panattoni. L’idea gli venne sull’esempio di una minestra allora molto in voga: la stracciatella alla romana, in cui si aggiungeva un uovo intero sbattuto nel brodo bollente.

Allo stesso modo Panattoni, durante la masticazione del fiordilatte, inserì una punta di cioccolato fondente caldo: era nato un nuovo gusto. Con il passare del tempo il nome rimase per indicare il gelato e si perse l’accezione che indicava la pasta in brodo.

Nel 2018 quel gusto è diventato un marchio registrato (e tutelato), di cui un comitato scientifico, composto da esperti della filiera del gelato artigianale, monitora la produzione con controlli a campione.

L’iniziativa di marketing territoriale è promossa da Ascom Confcommercio Bergamo e dal Comitato Gelatieri Bergamaschi

Logo_La_Stracciatella_il_gelato_di_Bergamo
Il Logo di "La Stracciatella il gelato di Bergamo"

La festa della Stracciatella nella Città Alta

Saranno previste diverse iniziative volte a promuovere e a far conoscere la Stracciatella di Bergamo: si comincia il 17 giugno 2018 in Piazza Vecchia, a Bergamo Alta, con una giornata dedicata all'assaggio della Stracciatella. L’evento promozionale è aperto a tutti e si terrà nel pomeriggio.

Martina Benatti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here