Il cliente sceglie on line gli ingredienti e si fa preparare un panettone su misura. Semplice e, a quanto pare, efficace, la soluzione pensata dal Panificio Amata per far crescere le vendite del lievitato natalizio per eccellenza.

Liberi di scegliere

Ne avevamo parlato lo scorso anno: l'idea è quella di "Panetùn - cme lo vuoi tu", a proporla è stato il Panificio Amata di piazza Guardi a Milano, e consiste nell'offrire un prodotto artigianale lasciando al cliente la libertà di scegliere gli ingredienti che lo caratterizzano.

Un dolce adatto alle variazioni sul tema

La formula si presta ad essere applicata al panettone, per sua natura un dolce molto "disponibile" a variazioni sul tema. «Lo scorso anno», spiegano dal panificio, «grazie anche alle vendite on line, abbiamo incrementato del 30% la vendita dei panettoni. Il prezzo medio è di 26 € al kg e produciamo pezzature da 500 gr. a 1 kg.

Pochi passi strutturati

Funziona così: il cliente  seleziona un ingrediente di base tra il cioccolato bianco, il cioccolato fondente ed il cioccolato extra fondente e poi lo si combina a scelta tra altri ingredienti. Ad ogni ingrediente di base corrisponde un gruppo di "opzionali" suggeriti (anche la creatività più esplosiva del cliente ha bisogno di essere indirizzata). Tra questi: pistacchio verde di Bronte Dop, marron glacè, nocciole, ciliegia, zenzero, lampone e prosecco.

Produzione organizzata

Il panificio organizza la produzione, in modo da raccogliere tutti gli ordini e poi preparare i panettoni un tipo alla volta, nelle varianti e quantità richieste, per consegnare tutto entro le Feste. Lo scorso anno spopolava il panettone ai marron glacè e quello con i fichi in pezzi e zenzero. Vedremo quale sarà il responso della Rete nel 2018.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here