Novantadue chili di peso, sedici mani all’opera e dodici ore di lavoro per impastarla e cuocerla: è la sfogliatella più grande del mondo, entrata ufficialmente nel Guinness dei primati lo scorso 25 maggio a Napoli. La super sfogliatella è opera dei pasticcieri di Cuori di Sfogliatella, storica pasticceria partenopea fondata da Antonio Ferrieri che ha dedicato la propria vita al dolce più rappresentativo della città di Napoli.

Tutto secondo la tradizione

Ricetta, dosaggio e proporzioni hanno rispettato tutti i dettami dell’autentico dolce napoletano, come ha certificato Lorenzo Veltri, Giudice Ufficiale del Guinness World Records. Poi ha iscritto la creazione di Cuori di Sfogliatella nel registro dei record mondiali come “The Largest sfogliatella”.

Sfogliatella napoletana record misurazioni
Il momento della verità: il giudice misura il dolce gigante preparato da Cuori di Sfogliatella a Napoli
Un forno costruito ad hoc

«È un sogno che si avvera», spiega Ferrieri in una nota diffusa alla stampa. «Ci sono voluti venti chili di semola, trenta chili di ricotta, venti di zucchero e ben sei arance candite, un forno speciale costruito per l’occasione e quattro ore di cottura. Quasi mille persone in piazza hanno potuto assaggiarla e festeggiare con noi il primato».

Le torte e il rito del caffè

La pasticceria di Ferrieri è ben nota ai Napoletani e ai turisti. Nata 25 anni fa su Corso Novara, di fronte alla stazione Centrale, sforna un'ampia selezione di sfogliatelle dolci e salate, oltre a quelle vegane e senza glutine. Poi le torte, con crostate, tronchetti, tiramisù, pastiera, caprese, torte di frutta). E, naturalmente, un'offerta di caffetteria rigorosamente aderente ai dettami del "rito del caffè" napoletano.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here