Dal cibo solidale al panettone solidale il passo è breve, e l'azienda dolciaria Fraccaro ha deciso di proporre per questo Natale un lievitato creato in collaborazione con la Fondazione Slow Food. Parte del ricavato delle vendite andrà alla Fondazione, che si occupa di progetti di tutela della biodiversità in tutto il mondo.

Il panettone è confezionato in una scatola di latta riciclabile al 100% realizzata dal Consorzio Ricrea. Alla base dell'impasto c'è il lievito madre Fraccaro, mentre accanto agli ingredienti fondamentali troviamo i Presidi Slow Food: lo sciroppo di rose della Liguria, il sale marino artigianale delle Saline di Cervia e la vaniglia di Chinantla in Messico.

Lo sciroppo di rose è una produzione artigianale fatta con l’infusione dei petali di rose, acqua, zucchero e limone. Viene proposta la ricetta tradizionale genovese, con petali di rose coltivate lontano da fonti di inquinamento e in modo sostenibile. Il sale marino artigianale delle Saline di Cervia proviene dalla salina Camillone. Da quindici anni, ogni giorno, le acque di questa salina producono secondo il metodo antico un sale integrale ottenuto con acqua che non supera mai i 28,5 gradi Baumè (misura della densità salina dell’acqua), non essiccato artificialmente. La vaniglia è coltivata nella foresta calda e umida della Chinantla nello stato di Oaxaca, in Messico, l’area dove la vaniglia si presenta nella maggiore diversità genetica. L’orchidea rampicante da cui si ricava questa varietà si chiama Vanilla planifolia) e viene impollinata a mano, un’operazione molto importante per la qualità e per ottenere tante bacche di piccole dimensioni.

Le materie prime, certificate bio, sono: farina tipo 0 a chilometro zero e farina di manitoba bio del Molino Grassi, unite a zucchero ricavato da barbabietole italiane di Italia Zuccheri. All’impasto viene aggiunto il burro bretone Beuralia, le uova biologiche allevate a terra di Ferraris e il miele millefiori Gardin. All’impasto sono stati aggiunti cubetti di pera semi candita.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here