L'idea è arrivata da un carteggio tra Giuseppe Verdi e l’editore Tito Ricordi: il compositore celebrava così la bontà del panettone ricevuto in omaggio: "Come al solito era buonissimo e bellissimo...". Un piccolo spunto che ha dato il via a una collaborazione tra Giovanni Cova & C., la celebre pasticceria di via Cusani a Milano, e l'Archivio Storico Ricordi, memoria dell'omonimo editore musicale che dal 1808 raccoglie partiture, lettere di compositori, librettisti e cantanti, bozzetti e figurini, libretti, foto d’epoca e manifesti Art Nouveau.

Quest'anno i panettoni saranno vestiti con le riproduzioni delle opere dei grandi Maestri del Melodramma, la massima espressione dell’Opera, testimonianze che l’Archivio Storico Ricordi conserva nel tempo e che mette a disposizione per promuovere la memoria di compositori come, appunto, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, ma anche di illustratori come Marcello Dudovich e Leopoldo Metlicovitz.

La Linea Ricordi di Giovanni Cova e C.

C'è insomma la volontà di celebrare insieme eccellenze creative di prima grandezza, e ancora una volta si punta a un progetto dalle sfumature culturali per promuovere la tradizione della pasticceria italiana. Il Pandoro e Panettone Classico Giovanni Cova & C., per il Natale 2017, saranno vestiti con le immagini storiche della Turandot di Puccini, mentre alle altre specialità verranno riservate le riproduzioni delle partiture autografe di Paganini del 1817, la copertina del libretto della prima assoluta della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, le illustrazioni di Marcello Dudovich e la copertina della storica rivista musicale Ars et Labor del 1907.

Incarti pregiati e immagini preziose che si mescolano alla qualità tutta meneghina di Giovanni Cova & C., già premiata al Superior Taste Award con le Tre Stelle d’oro. Uova fresche, burro proveniente dal nord Europa, agrumi calabresi e siciliani e uvetta di prima scelta caratterizzano un marchio di pasticceria d’alto livello, presente a Milano dal 1930.

«L’idea di percorrere un pezzo di strada assieme all'Archivio Storico è per noi motivo di grande orgoglio», dice in una nota diffusa alla stampa Andrea Muzzi, amministratore delegato di Panettoni Giovanni Cova & C. S.r.l., «lo è altrettanto l’idea di conciliare una piccola squisitezza come il Panettone con la grandezza dell’Opera».

Ernesto Brambilla

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here