Appassionato di pasticceria già a 14 anni, tutta la vita dedicata a questa professione e, dal 1989, alla competizione internazionale più importante, la Coupe du Monde de la Pâtisserie. Ora Gabriel Paillasson, che quel concorso lo ha fondato e sostenuto per 30 anni, lascia il timone a Philippe Rigollot.

Vincitore nel 2005

Alla conclusione della finale del 2019 - trentesimo compleanno della Coupe du Monde - che si terrà a Sirha il 27 e 28 gennaio, Philippe Rigollot, attuale vicepresidente della competizione e presidente del Comitato Organizzatore Internazionale, diventerà il nuovo presidente. Meilleur Ouvrier de France e lui stesso ex vincitore del concorso nel 2005, Rigollot punterà a perpetuare l'anima di questa competizione, che si è trasformata in questi anni nel punto di riferimento per la pasticceria mondiale.

Formazione al centro

Gabriel Paillasson resterà comunque sempre molto coinvolto nel Club della Coupe du Monde de la Pâtisserie. Lo chef resta l’unico ad aver ottenuto, prima del suo trentesimo compleanno, il doppio riconoscimento di “Meilleur Ouvrier de France », nella pasticcieria e nell’arte della gelateria. La formazione è sempre stato un suo pallino: ha formato oltre sessanta giovani apprendisti e difeso le sue “truppe” per elevare la professione di pasticcere sempre più in alto. Un percorso che si compirà a pieno in gennaio, con un passaggio di consegna che segna un epoca nel mondo dell’alta pasticceria.

Team Italia in corsa

La Coppa del mondo si è tinta di tricolore per due volte: nel 2015, con la vittoria di Emmanuele Forcone, Francesco Boccia e Fabrizio Donatone, e nel 1997, con Luigi Biasetto, Cristian Beduschi e Luca Mannori. Durante la finale 2019 scenderanno in campo Mattia Cortinovis, bergamasco, classe 1995, per la categoria cioccolato e dolce al piatto; Lorenzo Puca, di Pescara, classe 1989, per la categoria zucchero e torta al cioccolato; Andrea Restuccia, di Roma, classe 1993, nella categoria ghiaccio e torta gelato.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here