È la Svezia ad aggiudicarsi la finale europea della Coupe du Monde de la Pâtisserie, tenutasi quest'anno a Torino. Grande gioia dei pasticceri e dei supporter presenti all'Oval Lingotto Fiere quando il creatore del concorso Gabriel Paillasson ha annunciato che Martin Morand e Jessica Sandberg dalla Svezia si sono aggiudicati l’ambito trofeo e difenderanno i propri colori durante la Finale Mondiale di Lione (Francia) nel 2019. Gli chef di 41 e 42 anni hanno presentato delle creazioni straordinarie sul tema “Madre Natura”.

Coupe du monde de la patisserie sweden_fruit_dessert_01
Il dessert alla frutta presentato alla squadra svedese. Crediti: Studio Julien Bouvier

 

Specialisti venuti dal freddo

Morand, specialista del cioccolato – chef pasticcere di Pastry Inspiration a Sankt Olof, e Jessica Sandberg, specialista dello zucchero della pasticceria Nya Konditoriet a Umeå, hanno convinto la giuria con le loro creazioni di particolare eleganza. Sul podio sono salite anche le squadre di Belgio, al secondo posto, e Svizzera.

Wild card per la Polonia

Anche la Polonia partirà alla volta di Lione: grazie alla loro performance, i due pasticceri otterranno una "wild card" che permetterà loro di partecipare alla Finale. Russia e Polonia hanno ricevuto rispettivamente il "Premio per il cioccolato" e il "Premio per lo zucchero", mentre alla Turchia va il premio "eco-sostenibilità".

Noi siamo già qualificati

Ricordiamo che la squadra italiana non ha gareggiato, perché già compresa nelle cinque nazioni migliori che si sono già qualificate, assieme a Giappone, Corea del Sud, Regno Unito e Stati Uniti. Dal Sudamerica continueranno l'avventura Cile, Argentina, Messico e Brasile (qualificati nella Copa Maya ad aprile). Dall'Asia invece, fanno il loro accesso alla finale Malesia, Singapore, Australia, Taiwan e Cina (hanno conquistato il posto durante l'Asian Pastry Cup).

A fine giugno l'elenco si completa

Dopo l’African Cup il 29 giugno a Marrakech (Marocco), conosceremo il nome di tutti i 22 Paesi che si affronteranno a gennaio a Lione per conquistare la finale della Coupe du Monde de la Pâtisserie.

Ernesto Brambilla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here