Dalla Francia, capitale della pasticceria internazionale, il trend dei negozi monoprodotto ha conquistato l’Italia. L’onore al merito va a Ladurée, marchio storico che ha portato a Milano e a Roma, con i suoi colorati macaron, tutta la dolcezza di Parigi.


Molto, molto francese è la boutique, declinata nello stesso stile in entrambe le città, con le sue due vetrine: una dedicata alle piramidi di macaron, simbolo della casa, e alle scatole regalo, l'altra al tema di stagione, che cambia ogni due mesi. All’interno la pasticceria Ladurée ha l’impronta di un lusso delicato, poco ostentato e molto soffuso: colori pastello alle pareti, luci in cristallo, atmosfere da Ville Lumière ed espositori dove i macaron sono esibiti come gioielli. Tutti gli arredi, in legno e vetro, si riflettono in nicchie a specchio in un gioco di rimandi dalle tinte delicate con spruzzi d’oro qua e là.
In questa piccola boutique tante sono le idee decorative, come le rastrelliere in ottone Belle Époque da cui pendono, come stendardi, nastri schierati e arrotolati pronti per infiocchettare le scatole regalo. La particolarità è che sia le scatole regalo sia i macaron sono a edizione limitata: si va a esaurimento scorte.
E chi non arriva in tempo, è costretto ad aspettare la collezione successiva. Un bel business, alimentato dai non pochi habituée che hanno aggiunto alla dipendenza da macaron la “schiavitù” di diventare collezionisti di scatole regalo. Un modo per rafforzare quel concetto di esclusività e di unicità che caratterizza Ladurée. Le confezioni, infatti, sono curate quanto il prodotto: una scelta che fa sì che le scatole regalo siano l'articolo più venduto insieme al sacchetto da 6 macaron “prêt à manger”. Come a ogni primavera, la collezione si arricchisce di nuove proposte: quest'anno sono la scatola Charms Garden con 8 prodotti assortiti e il nuovo macaron al cioccolato e ribes nero.

Chiara Naldini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here